TFR contro Previdenza Complementare: perchè e cosa conviene

19.06.2018 08:08

Il trattamento di fine rapporto è stato storicamente utilizzato dalle imprese come fonte di autofinanziamento visto che finanziariamente doveva essere riconociuto al dipendente (salvo richieste di anticipo) solo al momento della cessazione del rapporto di lavoro. A partire dalla riforma del 2007 le aziende con più di 50 dipendenti hanno "perso" l'autofinanziamento dovendo trasferire il tfr al fondo tesoreria INPS mentre quelle con meno di 50 dipendenti lo possono ancora trattenere. Ad oggi seppur in crescita la Previdenza Complementare vale ancora meno di quanto viene trattenuto in azienda o trasferito INPS.

Questo nonostante - come si vede nel grafico sotto - la Previdenza Complementare abbia in ogni caso (ovvero con qualsiasi fondo o pip scelto) avuto un rendimento sempre maggiore rispetto al TFR in azienda (fonte SOLE 24 Ore)

 

—————

Indietro