Progetto Matelda: contributi conciliazione vita-lavoro #csr

04.12.2015 09:10

In sinergia con il programma SiConTe, il “Progetto Matelda” è un intervento a favore di donne che, impegnate in percorsi personalizzati di protezione e sostegno all’uscita da situazioni di violenza, si trovano in condizioni di particolare fragilità rispetto al loro inserimento e permanenza nel mercato del lavoro in quanto - occupate o impegnate nella ricerca attiva di lavoro, oppure in un percorso di completamento degli studi ovvero di specializzazione, aggiornamento, qualificazione o riqualificazione professionale ed alla ricerca di soluzioni di conciliazione tra la loro vita professionale ed il lavoro di cura per i propri figli - più difficilmente riescono ad avere accesso a misure ordinarie di sostegno.

I contributi previsti in favore delle donne che hanno aderito al “Progetto Matelda” sono di due tipologie - contributi per voucher o contributi per contrattualizzazione - e possono essere richiesti, alternativamente, a fronte di:

a) acquisto voucher di lavoro accessorio - in “pacchetti” corrispondenti a 50, 100 o 150 ore lavorative per un compenso lordo di 10 euro per ora - per prestazioni di breve durata, non riconducibili a contratti collettivi di lavoro in quanto svolte in modo saltuario e discontinuo, attinenti al supporto nel campo della cura, dell’educazione e/o istruzione dei propri figli;

b) contrattualizzazione - a tempo indeterminato oppure determinato per minimo mesi 3 - di una figura di collaboratore o collaboratrice familiare per prestazioni lavorative attinenti al supporto nel campo della cura, dell’educazione e/o istruzione dei propri figli, inquadrata, secondo quanto previsto all’articolo 10 del CCNL domestico, nel profilo indicato per il livello D, lettera f), e secondo la disponibilità oraria di 16, 22 oppure 30 o più ore settimanali.

Scadenza: 31 marzo 2016

Per info: LINK

—————

Indietro