Microcredito: i commercialisti insieme a Federcasse per finanziare le microimprese

27.05.2018 14:42

Un protocollo d’intesa per affidare ai commercialisti i servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio a favore di lavoratori autonomi, imprese e società che richiederanno finanziamenti di microcredito.

I commercialisti che intendono convenzionarsi per erogare i servizi ausiliari dovranno autorizzare l’inserimento del proprio nominativo in un apposito elenco consultabile, tenuto dal Consiglio nazionale.

L’attività di microcredito disciplinata dal Protocollo riguarda il finanziamento finalizzato a sostenere l’avvio e lo sviluppo di un’attività lavorativa autonoma o d’impresa e a promuovere l’inserimento di persone nel mercato del lavoro.

La concessione dei finanziamenti è invece indirizzata all’acquisto di beni o di servizi, alla retribuzione di nuovi dipendenti o soci lavoratori, a corsi di formazione.

I soggetti beneficiari di microcredito possono essere

  • lavoratori autonomi o imprese titolari di partita IVA da meno di cinque anni o con numero di dipendenti inferiore alle 5 unità;
  • società di persone, società a responsabilità limitata semplificata o società cooperative con un numero di dipendenti non soci inferiore alle 10 unità;
  • imprese che, al momento della richiesta, presentino requisiti dimensionali inferiori a quelli previsti dal Regio decreto 267/1942 e un livello di indebitamento inferiore a 100 mila euro.

Per info: LINK

—————

Indietro