Le agevolazioni fiscali per chi costituisce una startup innovativa

04.02.2014 08:51

Sono state previste delle agevolazioni fiscali per chi, in qualità di persona fisica o persona giuridica, decide di creare una start-up innovativa

Le persone fisiche, come soggetti passivi Irpef, possono fruire delle agevolazioni attraverso il meccanismo delle detrazioni fiscali. Nel dettaglio, è ammessa per ogni periodo di imposta la detrazione fiscale del 19% sull’investimento effettuato, sotto la forma del conferimento in denaro, con un massimo di 500 mila euro.

Investimenti nelle startup innovative, agevolazioni persone giuridiche

Per le persone giuridiche, invece, la fruizione delle agevolazioni per gli investimenti nelle startup innovative non avviene con le detrazioni ma con il la deducibilità fiscale. Le società, in qualità di soggetti passivi ai fini Ires, possono portare in deduzione il 20% del conferimento in denaro effettuato con un massimale di 1,8 milioni di euro.

Startup innovative a vocazione sociale, le agevolazioni sono più alte

Se la startup innovativa è a vocazione sociale, allora le agevolazioni fiscali sui conferimenti effettuati sono più alte come segue:

- detrazione fiscale al 25%, anziché al 19%, per i soggetti passivi ai fini Irpef; 

- deduzione fiscale al 27%, anziché al 20%, per i soggetti passivi Ires.

Chi fruisce delle agevolazioni fiscali deve poi mantenere l’investimento effettuato per un periodo pari ad almeno due anni, altrimenti scatta la decadenza del beneficio.

Nel nuovo Unico 2014 è già stato previsto il prospetto inerente dette agevolazioni

A breve la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Per la definizione di Start-up innovativa si rimanda alla FAQ di contributifvg.com: LINK

—————

Indietro