INAIL incentiva le aziende a mettersi al sicuro

03.12.2011 22:58

Contributo del 50% a fondo perduto per le imprese che acquistano macchinari e utensili più sicuri rispetto a quelli che hanno in azienda o che effettuano altri interventi per la sicurezzaIl contributo può arrivare fino a 100 mila euro.

L'Inail, con una dotazione di almeno 183 milioni di euro, scende in campo con il nuovo bando diretto a finanziare progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori o essere riferiti a progetti di sperimentazione di soluzioni innovative e di strumenti di natura organizzativa ispirati alla responsabilità sociale delle imprese.

Beneficiari
Destinatarie del finanziamento sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale e iscritte alla Cciaa.
I finanziamenti sono erogati in regime de minimis, con i limiti nel triennio previsti per le diverse imprese. Ciascuna impresa può presentare una sola domanda sul territorio nazionale e richiedere un contributo massimo di 100 mila euro. Le imprese non devono aver ottenuto il contributo dallinail nel bando 2010.

Presentazione delle domande
La procedura di attuazione è del tipo «valutativa a sportello» e prevede il raggiungimento di soglie e condizioni minime, anche di natura quantitativa, connesse alle finalità dell'intervento e alle tipologie delle iniziative. Il raggiungimento di un punteggio minimo, che nel bando precedente era di 90 punti, consente alle imprese di accedere alla presentazione delle istanze. Una volta determinato l'investimento da effettuare, l'azienda può decidere di chiudere la domanda in maniera definitiva.

A questo punto barrando l'opzione consolidamento la domanda si blinda e il sistema fa uscire un ticket che è rappresentato da un codice che individua in maniera univoca la domanda stessa. E' questo il documento che dovrà essere inoltrato, con l'istanza di accesso, e che determina l'investimento che l'impresa dovrà effettuare. Le istanze dovranno essere presentate con un calendario che verrà reso noto dall'Inail in base alle domande consolidate.

Una volta chiuse le procedure I'Inail farà il calcolo delle domande che dovranno essere gestite e procederà a fissare un calendario per l'invio delle istanze con allegato il ticket di cui sopra. L'invio dovrebbe avere una data diversa a seconda delle diverse regioni interessate per impedire il blocco del sistema come è avvenuto alla data del 12 gennaio 2011.

Ricordiamo che essendo un bando a sportello diverso da quello della legge 266/97, nella quale i fondi sono andati a riparto tra le domande presentate nel primo giorno, diventa importante essere tra i primi ad inviare le istanze. Stavolta le imprese potranno inviare le domande anche se i fondi saranno esauriti, fino alla data prevista di ultimazione dell'invio.

Il calcolo del punteggio e le specifiche sull'investimento
Il richiedente, per effettuare il calcolo, accede via web a un modulo informativo dove inserisce dati anagrafici dell'impresa e le specifiche relative al progetto. Se riesce a superare la soglia minima di punteggio, può completare la compilazione della domanda online. L'impresa può decidere se effettuare un intervento o un altro in maniera alternativa, il sistema permette di fare diverse simulazione. L'azienda potrebbe avere diversi interventi che determinano un punteggio più o meno elevato. Più è alto il punteggio assegnato alla casistica di interesse, più è facile raggiungere la soglia minima. 

Il raggiungimento della soglia, potrebbe però avvenire in modi diversi. Il sistema permette di effettuare la simulazione delle diverse opzioni che possono essere relative all'unità produttiva o al tipo di intervento che viene effettuato. Questo permette di valutare in maniera consapevole quali interventi possono essere agevolati e quali delle combinazioni permettono di arrivare alla soglia minima.

Invio documentazione cartacea
L'Inail farà una graduatoria evidenziando le imprese che sono coperte da fondi. Queste avranno 30 giorni di tempo per presentare alla sede Inail territorialmente competente la documentazione attestante i requisiti di ammissione al finanziamento e quelli di attribuzione dei punteggi. Una volta verificata la documentazione ricevuta, l'Inail invierà la raccomandata che conferma l'istruttoria iniziale e autorizza l'impresa ad effettuare l'investimento. Dal giorno successivo a questa comunicazione l'impresa può iniziare a spendere.

—————

Indietro