Contributi per registrazione all'estero di disegni,modelli e marchi

10.07.2012 14:34

 

Sono beneficiarie le imprese,  cooperative e consorzi, aventi sede e/o unità operativa nel territorio della provincia di Udine che rientrano nella definizione di PMI:

  • iscritte al Registro Imprese della CCIAA di Udine e attive, alla data di presentazione della domanda di contributo;
  • in regola con il pagamento del diritto camerale;
  • non soggette a procedure concorsuali, concordato preventivo, amministrazione controllata, gestione commissariale e non si trovino in stato di scioglimento e/o di liquidazione;
  • in regola con il regime “de minimis”, come meglio precisato all’art. 5 del Bando ed appartengono ai settori di attività economica ammissibili ai sensi del presente bando. I settori di attività esclusi dal contributo sono indicati nell’ allegato A del Bando;
  • non presentano le caratteristiche di “p.m.i. in difficoltà” ai sensi della nozione fornita dalla Commissione europea con gli “Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà”, richiamata nel REG (CE) n. 1998/2006 (de minimis);
  • possiedono una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi nei confronti di INPS e INAIL;
  • rispettano, ai sensi dell’art. 73 della Legge Regionale 5 dicembre 2003, n. 18 la normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro;
  • non sono destinatari di un ordine di recupero pendente a seguito di una decisione della Commissione Europea che dichiari l’aiuto ricevuto illegale ed incompatibile con il mercato comune

Sono agevolabili iniziative che abbiano come obiettivo finale il deposito di domande di:

  • registrazione di disegni e modelli italiani presso gli Uffici Brevetti e Marchi delle Camere di Commercio o l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma ai sensi del Decreto Legislativo n. 30/2005 (Codice della Proprietà Industriale);
  • registrazione di disegni o modelli comunitari presso l’Ufficio per l’Armonizzazione del Mercato Interno (UAMI) ai sensi del Regolamento del Consiglio CE n. 02/06 del 12.12.2001;
  • registrazione di disegni o modelli internazionali presso la sede di Ginevra dell’OMPI, ai sensi dell’Accordo dell’Aja del 6 novembre 1925 come modificato dall’Accordo del 1960;
  • registrazione di marchi negli Stati esteri;
  • registrazione di marchi internazionali;
  • registrazione di marchio comunitario

Spese ammissibili

  • costi diretti (deposito, bolli, registrazione, ecc.) sostenuti nei confronti delle autorità Nazionali, Europee, Estere ed Internazionali;
  • spese per consulenze (al netto di IVA e di altre imposte) da parte di studi professionali o professionisti del settore, comprese eventuali ricerche di anteriorità, solo se finalizzate al deposito di domande di:
  • registrazione di disegni o modelli italiani;
  • registrazione di disegni o modelli comunitari;
  • registrazione di disegni o modelli internazionali;
  • registrazione di marchi nazionali negli stati esteri;
  • registrazione di marchi internazionali;
  • registrazione di marchi comunitari.

Non sono ammissibili costi interni o costi di personale. Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute (fatturate e pagate) a partire dal 1° gennaio 2012 ed entro il 31 dicembre 2012.

Agevolazioni

L'intensità del contributo è pari al 70% della spesa ammissibile. L’importo minimo della spesa ammessa a contributo deve essere pari ad Euro 1.000,00.

Fermo restando l’applicazione della percentuale contributiva massima del 70% il contributo massimo concedibile, per ciascuna domanda di contributo riferita ad una sola procedura di deposito, non potrà superare le seguenti somme:

  • Euro 1.000,00 nel caso di Registrazione di disegni o modelli italiani
  • Euro 2.500,00 nel caso di Registrazione di disegni o modelli comunitari
  • Euro 5.000,00 nel caso di disegni o modelli internazionali
  • Euro 1.500,00 a Stato fino ad un massimo di Euro 3.000,00 nel caso di registrazione di marchi nazionali negli stati esteri
  • Euro 1.500,00 per Stato fino ad un massimo di euro 3.000,00 nel caso di registrazione di marchi internazionali
  • Euro 1.500,00 nel caso di registrazione di marchio comunitario

Scadenza

Le domande di contributo devono essere spedite a mezzo raccomandata dal 16 luglio 2012 al 31 ottobre 2012.

Link per informazioni e modulistica: QUI

—————

Indietro