Contributi per l'internazionalizzazione

03.03.2012 19:21

La CCIAA di Udine ha pubblicato un bando per disciplinare i criteri e le modalità di erogazione di contributi al fine di promuovere la competitività delle micro, piccole e medie imprese della provincia attraverso l’assegnazione di voucher multi servizi a copertura di parte delle spese sostenute con la partecipazione ad iniziative di internazionalizzazione.

Sono beneficiari dei voucher le PMI con sede in provincia di Udine


Sono agevolabili, attraverso la concessione di un voucher, le spese sostenute dalle PMI per la partecipazione ad iniziative di internazionalizzazione, che si svolgeranno nel corso del 2012  organizzate da:
1) CCIAA di Udine e/o Azienda Speciale I.TER della stessa Camera di Commercio di Udine;
2) Altre Camere di Commercio I.A.A. e/o loro Aziende Speciali congiuntamente alla CCIAA di Udine e/o Azienda Speciale I.TER della stessa Camera di Commercio di Udine;
3) Camere di Commercio e/o Aziende Speciali del Gruppo delle Strutture Camerali per l’internazionalizzazione congiuntamente alla CCIAA di Udine e/o Azienda Speciale I.TER della stessa Camera di Commercio di Udine.

L’iniziativa di internazionalizzazione deve essere riferita all’attività svolta dall’impresa nella sede o unità operativa localizzata in provincia di Udine.

Sono ammesse a finanziamento le spese per:
- missioni economiche in Italia o all'estero;
- partecipazioni a fiere in Italia o all'estero;
- partecipazione ad esposizioni, anche a carattere temporaneo, all’estero ed in Italia

I servizi connessi alle predette iniziative possono comprendere:
- check up preliminare con esperto paese;
- interpretariato;
- organizzazione incontri B2B;
- organizzazione visite individuali;
- organizzazione visite conoscitive collettive;
- catalogo collettiva;
- tassa d'iscrizione alla fiera;
- affitto superficie espositiva;
- allestimento;
- spazio pre-allestito;
- spedizioni materiale e campioni;
- pacchetto viaggio, alloggio e trasferimenti in loco;
- altri servizi strettamente connessi all'iniziativa;
- servizi legati al follow-up.
 
Il contributo, calcolato nella percentuale massima del 70% delle spese ammesse, può essere concesso in una delle seguenti modalità:
1) Voucher "A" dell'importo di Euro 3.500,00 (al lordo delle ritenute di legge) a fronte di una spesa minima da parte dell'impresa di Euro 5.000,00, regolarmente fatturata;
2) Voucher "B" dell'importo di Euro 1.500,00 (al lordo delle ritenute di legge) a fronte di una spesa minima da parte dell'impresa di Euro 2.142,86, regolarmente fatturata.

Le domande di contributo devono essere presentate entro il 15 novembre 2012.

Link: qui

—————

Indietro