Contributi per le imprese turistiche

17.07.2013 09:10

Beneficiari
Ai sensi dell’articolo 156 della legge regionale 2/2002, possono essere beneficiarie dei contributi di cui trattasi le imprese turistiche che gestiscono:
a) strutture ricettive alberghiere
b) strutture ricettive all’aria aperta
c) case ed appartamenti per vacanze

Per l’ammissibilità a contributo i soggetti richiedenti devono possedere i seguenti requisiti:
a) essere in attività, regolarmente costituiti ed iscritti alla Camera di commercio competente territorialmente;
b) non essere in situazione di difficoltà, così come definita all’allegato A al DPReg 119/2013;
c) non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposti a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria;
d) non essere destinatari di sanzioni interdittive, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231.
Per l’ammissibilità a contributo, l’unità locale a cui si riferiscono i contributi richiesti deve risultare sita sul territorio regionale ed attiva alla data di presentazione della domanda.

Iniziative ammissibili
Sono finanziabili le seguenti iniziative da effettuarsi nelle strutture ricettive alberghiere, all’aria aperta e nelle case e appartamenti per vacanze:
a) interventi di ampliamento, di ristrutturazione, di ammodernamento e di straordinaria manutenzione che concorrono direttamente al perseguimento delle seguenti finalità:

  1. innalzamento della classificazione di cui alla legge regionale 2/2002;
  2. incremento del numero complessivo dei posti letto di almeno il 10 per cento;
  3. risparmio energetico e utilizzo delle fonti rinnovabili;
  4. realizzazione di spazi destinati al benessere ed alla cura della persona;
  5. superamento delle barriere architettoniche.

b) interventi di ampliamento, di ristrutturazione, di ammodernamento e di straordinaria manutenzione non diretti a realizzare le finalità di cui alla lettera a).
c) acquisto di arredi ed attrezzature per un importo minimo della spesa ammissibile pari a 10.000,00 euro.
d) realizzazione di parcheggi con almeno tre posti auto, anche mediante l’acquisto di immobili, a servizio delle strutture ricettive alberghiere.

Intensità e limiti all’ammontare del contributo
L’intensità dell’incentivo è pari al 50 per cento della spesa ammissibile entro i seguenti limiti:

a) importo minimo della spesa ammissibile pari a 20.000,00 euro;
b) importo massimo della spesa ammissibile pari a 400.000,00 euro 


Per l’anno 2013, le domande sono presentate a partire dalle ore 9.15 del giorno del 18 luglio e fino al 30 agosto 2013.

Per info e tutta la documentazione: LINK

—————

Indietro