Contributi per imprese turistiche in FVG

17.04.2018 08:27

Gli incentivi sono destinati alle microimprese e alle piccole e medie imprese (PMI), esercitate in forma di impresa turistica con attività effettiva codificata dai codici ATECO 55.10, 55.20 e 55.30 in FVG

Le iniziative ammissibili a contributo sono le seguenti:

  • lavori di ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento e straordinaria manutenzione di strutture ricettive turistiche esistenti
  • lavori di costruzione, ristrutturazione e straordinaria manutenzione di edifici da destinare all’esercizio di struttura ricettiva turistica
  • acquisto di arredi e attrezzature
  • realizzazione di parcheggi con almeno tre posti auto a servizio delle strutture ricettive alberghiere.

 

Sono ammissibili le seguenti spese sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda:

1) per i lavori di costruzione, ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento e straordinaria manutenzione:

- spese per l’esecuzione dei lavori

- oneri per le spese generali e di collaudo

2) per la realizzazione di parcheggi:

- spese per l’esecuzione dei lavori

- oneri per le spese generali e di collaudo

- prezzo d’acquisto degli immobili

3) per l’acquisto di arredi e attrezzature:

- spese per l’acquisto

- eventuali spese di trasporto e montaggio.

INTENSITA' DI SPESA

1) Per le imprese che chiedono il contributo ai sensi del regolamento (UE) n. 1407/2013 (de minimis):

- contributo pari al 50% della spesa ammissibile per le strutture alberghiere e del 40% della spesa ammissibile per le restanti strutture ricettive turistiche

- spese ammissibili comprese tra un minimo di 20.000 euro e un massimo di 400.000 euro; per l’acquisto di arredi e attrezzature la spesa minima è di 10.000 euro

 

2) Per le imprese che chiedono il contributo ai sensi dell’articolo 14 del regolamento (UE) n. 651/2014 (aiuti a finalità regionale agli investimenti):

- contributo pari al 30% della spesa ammissibile per le microimprese e piccole imprese e del 20% per le medie imprese. Gli oneri per le spese generali e di collaudo sono riconosciuti nella misura massima del 10% del totale delle spese per l’esecuzione dei lavori

- spesa ammissibile minima di 20.000 e contributo massimo concedibile di 400.000 euro

 

3) Per le imprese che chiedono il contributo ai sensi dell’articolo 17 del regolamento (UE) n. 651/2014 (aiuti agli investimenti a favore delle PMI):

- contributo pari al 20% della spesa ammissibile per le microimprese e piccole imprese e del 10% per le medie imprese. Gli oneri per le spese generali e di collaudo sono riconosciuti nella misura massima del 10% del totale delle spese per l’esecuzione dei lavori

- spesa ammissibile minima di 20.000 e contributo massimo concedibile di 400.000 euro.

Il canale contributivo è aperto dalle ore 9.15 di lunedì 16 aprile 2018 alle ore 16.30 di lunedì 16 luglio 2018.

Per info : LINK

 

—————

Indietro