Contributi per i progetti internazionali Biotech

27.10.2011 18:09

Quadro di riferimento: L'Italia partecipa all'iniziativa ETB con il Ministero dello Sviluppo Economico. In Italia il bando è aperto nell'ambito del Fondo per l'Innovazione Tecnologica (FIT - legge 46/82), a valere sul quale il Ministero, con il decreto 11 ottobre 2011, ha stanziato per il settimo bando ETB 5 milioni di euro.

Chi può partecipare: raggruppamenti composti da almeno 2 imprese provenienti da almeno 2 Paesi partecipanti ad ETB e coordinati da una PMI (vedi definizione europea di PMI), che si assume una parte significativa di attività. Ai raggruppamenti di progetto possono partecipare anche Università, Enti pubblici di ricerca e centri di ricerca, purché sia coinvolta un’impresa del corrispondente Paese.

In quali Paesi si possono trovare partner: Austria, Finlandia, Germania, e nelle Regioni delle Fiandre e della Vallonia (Belgio), dell’Alsazia (Francia) e dell’Andalusia, della Catalogna, di Navarra e dei Paesi Baschi (Spagna).
Quali progetti è possibile presentare: il bando offre la possibilità di co-finanziare progetti di ricerca applicata e di sviluppo sperimentale, caratterizzati da eccellenza e innovatività.

Quando presentare le proposte: dal giorno successivo alla pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e fino al 1° febbraio 2012. Entro tale data va inviata all'apposito ufficio transnazionale ETB la proposta progettuale (in inglese) attraverso l'uso di un software specifico e, contestualmente, la domanda di accesso alle agevolazioni (in italiano) al Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Link per info e domanda ammissione: qui

Budget: le risorse complessive messe a disposizione dai Paesi e dalle Regioni partecipanti al bando sono pari a circa 21 milioni di euro (compresi i 5 milioni di euro messi a disposizione degli operatori italiani dal Ministero dello Sviluppo Economico).
La Commissione Europea non è coinvolta nella definizione o nella preparazione del bando, né nella valutazione e nel finanziamento dei progetti approvati.

—————

Indietro