#contributi commercio piccoli comuni Carnia

05.05.2016 21:39

Beneficiari del contributo sono le imprese che esercitano nei Comuni  le attività classificazione ai fini ATECO2007 sotto la lettera G (COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI) e rientranti nel codice 47 (COMMERCIO AL DETTAGLIO (ESCLUSO QUELLO DI AUTOVEICOLI E DI MOTOCICLI).

Per accedere al contributo le imprese di cui al comma 1 devono possedere i seguenti requisiti: 

a) essere iscritte al Registro delle Imprese tenuto presso le C.C.I.A.A. competenti per territorio; 

b) avere l’unità locale interessata dall’investimento oggetto del contributo ed attiva al momento della presentazione della domanda di contributo 

c) avere un fatturato relativo all'anno 2014 inferiore ad € 150.000,00, come da dichiarazione IVA periodo di imposta 2014 , rigo “Volume d'Affari” 

d) non essere al momento della presentazione della domanda di contributo in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria; 

e) essere in regola con i versamenti contributivi (INPS-INAIL) alla data di presentazione della domanda; 

f) non essere destinataria di sanzioni interdittive, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 (Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell'articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300). 

g) non avere superato, al momento della presentazione della domanda di contributo, il massimale previsto dal regolamento (UE) n. 1407/2013 quale somma di aiuti “de minimis” concedibili all’impresa unica come definita dall’articolo.2, paragrafo 2, del regolamento stesso nell’esercizio finanziario in corso e nei due esercizi finanziari precedenti. art. 4 – Area interessata dall’intervento contributivo 1.

I contributi si rivolgono ai beneficiari ubicati nei Comuni con popolazione non superiore a 3.000 abitanti (dati ufficiali ISTAT del censimento 2011), della Comunità Montana della Carnia. 

 Sono ammessi a finanziamento gli investimenti effettuati per le seguenti finalità: a) offrire un servizio alla popolazione residente ; b) avere come oggetto l’acquisto di beni mobili destinati a incrementare i servizi offerti dall’impresa alla popolazione residente o ad adeguare i servizi già offerti rispetto a nuovi standard tecnologici .

Le tipologie di spesa ammesse a finanziamento sono le seguenti: a) acquisto e l’installazione di impianti, arredi, attrezzatura, nuovi di fabbrica, acquisto ed installazione di software e relative licenze d’uso; b) servizi accessori compresi nelle condizioni di acquisto dei beni di cui alla lettera a), necessari ai fini dell’utilizzo degli stessi; c) lavori di edilizia libera o servizi funzionali esclusivamente all’utilizzo immediato dei beni di cui alla lettera a), per la finalità di cui al comma 1; 

 Sono ammesse a contributo esclusivamente le spese sostenute per investimenti realizzati successivamente alla presentazione della domanda.

Scadenza: 23 maggio 2016

Contributo massimo concedibile: 5.000 euro 

Per info: LINK

—————

Indietro