Contributi alle PMI delle dolomiti friulane e Canal del Ferro-Valcanale per investimenti tecnologici

08.04.2018 09:42

Possono essere ammessi agli aiuti i progetti di investimento della durata di 12 mesi che con la tecnologia intendono aumentare la competitività aziendale e/o la capacità produttiva, la redditività e dell'impatto ambientale delle imprese, mirano a:

a) creare un nuovo stabilimento o

b) ampliare la capacità di uno stabilimento esistente o

c) diversificare la produzione e/o i servizi di uno stabilimento o

d) comportare un cambiamento del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.

Sono finanziabili in particolare: 

a) macchinari ed attrezzature nuove di fabbrica, ricompresi quelli necessari all'attività gestionale dell'impresa, escludendo quelli relativi all'attività di rappresentanza;

b) apparecchiature per la fornitura di servizi informatizzati e tecnologicamente avanzati;

c) attrezzature di controllo dei macchinari e degli impianti;

d) sistemi e macchinari gestiti da apparecchiature elettroniche, nonché apparecchiature elettroniche, finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale o al miglior utilizzo delle risorse energetiche;

e) sistemi e macchinari gestiti da apparecchiature elettroniche, nonché apparecchiature elettroniche, finalizzati al miglioramento delle condizioni di sicurezza dei lavoratori;

f) hardware e software per l’utilizzazione delle apparecchiature e dei sistemi suddetti non incorporati nelle apparecchiature e nei sistemi stessi.

Spese ammissibili

Ai fini della realizzazione dei progetti di investimento, sono ammissibili le spese, sostenute e pagate nel periodo di ammissibilità della spesa, concernenti l’acquisto di:

a) macchinari, impianti, strumenti, attrezzature, sensoristica e programmi informatici;

b) hardware e beni immateriali quali software e licenze d’uso, funzionali all’utilizzo dei beni di cui alla lettera a).

  • Sono ammissibili, altresì, le spese concernenti servizi specialistici e di consulenza tecnologica e informatica per la pianificazione dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale connessi ai progetti di investimento, nel limite del 20% della spesa ammessa di cui alle lettere a) e b), forniti da imprese iscritte al Registro delle imprese, da liberi professionisti e da lavoratori autonomi in possesso di adeguata qualificazione ed esperienza professionale. I servizi di consulenza potranno essere resi altresì da università ed enti di ricerca.
  • Sono inoltre ammissibili le spese concernenti la realizzazione delle opere edili di adeguamento dello stabilimento,  nonché le opere impiantistiche necessarie all'installazione e collegamento dei macchinari, attrezzature, apparecchiature e sistemi nel limite complessivo del 30 % della spesa ammessa
  • Ammissibili le spese concernenti la sola realizzazione delle opere impiantistiche necessarie all'installazione e collegamento dei macchinari, attrezzature, apparecchiature e sistemi acquistati
  • sono ammissibili le spese per la realizzazione del progetto di investimento sostenute a partire dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda o in de minimis  a partire dal 1° marzo 2016, se non costituiscono la totalità delle spese complessive per la realizzazione del progetto di investimento, la cui conclusione deve essere comunque successiva alla data di presentazione della domanda.

Il limite minimo di spesa ammissibile del progetto per domanda è pari a: a) 20.000,00 euro (ventimila euro), nel caso in cui il richiedente è una microimpresa; b) 30.000,00 euro (trentamila euro), nel caso in cui il richiedente è una piccola impresa od una media impresa. Il limite massimo di contributo concedibile a ciascuna impresa è di 200.000,00 euro

Il contributo è concesso nel limite del 80 % della spesa ammissibile.

Area interna dolomiti friulane:  LINK

L’area progetto è costituita dai Comuni di: Barcis, Cimolais, Claut, Erto e Casso, Frisanco, Meduno, Tramonti di Sopra e Tramonti di Sotto. L’area strategica è costituita dai Comuni di: Arba, Barcis, Cavasso Nuovo, Cimolais, Claut, Erto e Casso, Fanna, Frisanco, Maniago, Meduno, Sequals, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Vajont e Vivaro. Al fine del presente Bando, viene considerato altresì parte dell’area strategica il Comune di Andreis

Area interna “Canal del Ferro – Val Canale”:  LINK

Costituita dai Comuni di: Chiusaforte, Dogna, Malborghetto-Valbruna, Moggio Udinese, Pontebba, Resia, Resiutta, Tarvisio.

Domande dal 2 maggio 2018 al 21 giugno 2018

—————

Indietro