CCIAA Pordenone: contributi per internazionalizzazione

08.08.2013 17:52

SPESE AMMISSIBILI
Sono agevolabili, attraverso la concessione di un voucher, le spese sostenute dalle imprese delle provincia di Pordenone per la partecipazione ad una o più iniziative di internazionalizzazione, previste nel corso del corrente anno, organizzate da:

  1. CCIAA di Pordenone e/o dalla Azienda Speciale ConCentro della stessa Camera di Commercio di Pordenone anche realizzate su proposta delle Associazioni di Categoria e loro Consorzi Export e delle Agenzie per lo Sviluppo dei Distretti Industriali provinciali;
  2. altre CCIAA e/o loro Aziende Speciali congiuntamente alla CCIAA di Pordenone e/o Azienda Speciale ConCentro della stessa Camera di Commercio di Pordenone.

Il voucher supporta il costo di una o più delle seguenti iniziative, organizzate dai soggetti di cui ai punti 1 e 2 sopra descritti: Missioni economiche all’estero; Partecipazioni a fiere all’estero; Partecipazione ad esposizioni, anche a carattere temporaneo, all’estero.

I servizi connessi alle predette iniziative possono comprendere: check up preliminare con esperto paese; interpretariato; organizzazione incontri B2B; organizzazione visite individuali; organizzazione visite conoscitive collettive; catalogo manifestazione; tassa d’iscrizione alla fiera; affitto superficie espositiva; allestimento; spazio pre-allestito; spedizioni materiale e campioni; spese di trasporto e alloggio e trasferimenti in loco dei partecipanti; altre spese e/o servizi strettamente connessi all’iniziativa.

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute (con fatture regolarmente emesse agli effetti fiscali e debitamente quietanzate) dopo la presentazione della domanda di contributo ed entro il 30 settembre 2014.

CONTRIBUTO

  • Voucher “A” dell’importo di Euro 3.500,00 (al lordo delle ritenute di legge) a fronte di una previsione di spesa minima ammissibile da parte dell’impresa di Euro 5.000,00, IVA esclusa, regolarmente fatturata;
  • Voucher “B” dell’importo di Euro 1.400,00 (al lordo delle ritenute di legge) a fronte di una previsione di spesa minima ammissibile da parte dell’impresa di Euro 2.000,00, IVA esclusa, regolarmente fatturata.

Per informazioni e modulistica: LINK

—————

Indietro