Bonus per le piccole aziende che assumono apprendisti

13.11.2011 20:42

L'assunzione degli apprendisti nelle aziende che occupano fino  a nove addetti darà diritto a uno sgravio del 100% dei contributi ma il datore di lavoro, per fruirne, dovrà essere in regola con il Durc, il documento unico di regolarità contributiva.

Si tratta di un nuovo sgravio che riguarda solo i datori di lavoro più piccoli e ha una validità e un'estensione limitate.


È infatti previsto che si possa applicare solo ai contratti di apprendistato stipulati a partire dal gennaio 2012 e sino al 31 dicembre 2016; inoltre – a prescindere dalla durata del contratto – il beneficio è riconosciuto solo per un massimo di tre anni.


Oggi il legislatore torna sul punto e prevede un incentivo pari all'intera contribuzione datoriale, seppure con limiti temporali (per il lavoratore il contributo resta il 5,84%). Per i periodi successivi al primo triennio, la contribuzione resterà del 10 per cento.
Va osservato, infine, che pur in presenza dello sgravio, l'apprendista continuerà ad avere diritto alle integrali prestazioni previste in via ordinaria.
L'azienda dovrà trasmettere all'Inps, il flusso Uniemens con l'indicazione della retribuzione imponibile e degli altri dati utili al riconoscimento delle tutele.

—————

Indietro