la risorsa per le imprese

Bonus di 5.000 euro per assunzione giovani genitori precari

03.02.2017 18:56

Il Bonus genitori è un incentivo che ha un valore pari a 5000 euro e viene erogato dall’Inps. 

Il bonus, nello specifico, è destinato ai datori di lavoro che hanno operato a partire dal 14 settembre 2015 all’assunzione con un contratto a tempo indeterminato di genitori precari. Per genitori precari si intendono genitori che abbiano un’età inferiore o uguale ai 35 anni con figli minorenni a proprio carico.Per poter usufruire del bonus giovani genitori 2016 sono previsti dei requisiti specifici da rispettare. Vediamoli di seguito.

Requisiti

Il bonus giovani genitori riguarda solamente le assunzioni che hanno avuto luogo a partire dal 14 settembre 2015. 

I requisiti da rispettare per poter usufruire dell’incentivo erogato dall’Inps sono quelli riportati  nel messaggio 20065/2011, ossia:

  • avere un’età uguale o inferiore ai 35 anni;
  • essere lavoratori precari o disoccupati;
  • presenza nel nucleo familiare di figli minorenni;
  • essere iscritti alla banca dati per l’occupazione dei giovani genitori. La banca dati è stata istituita presso l’Inps ma attivata dal Ministero della Gioventù in base al decreto del 19 novembre 2010 pubblicato in GU del 27 dicembre 2010.

Condizione essenziale affinché i genitori possano essere assunti a tempo indeterminato usufruendo del bonus giovani genitori 2016, quindi, è che gli stessi chiedano l’iscrizione alla banca dati per l’occupazione.

Banca dati Giovani Genitori: chi può iscriversi e come presentare domanda

Possono richiedere l’iscrizione alla Banca dati Giovani genitori tutti i genitori con età uguale inferiore ai 35 anni e con un figlio minore che siano titolari di uno dei seguenti rapporti di lavoro:

  • contratto a tempo determinato;
  • contratto di somministrazione;
  • contratto intermittente;
  • contratto di collaborazione coordinata e continuativa (cocopro);
  • disoccupati iscritti al Centro per l’Impiego il cui stato di disoccupazione è avvenuto a seguito della cessazione di un rapporto di lavoro precario;
  • contratto di lavoro occasionale accessorio.

Anche per le aziende vengono fissati una serie di requisiti da rispettare per poter usufruire dell’incentivo:

  • devono essere in regola con il DURC;
  • non devono aver effettuato domanda per l’incentivo licenziamenti per la riduzione del personale nei 6 mesi precedenti;
  • non devono aver effettuato riduzioni dell’orario di lavoro o sospensioni dell’attività lavorativa per crisi aziendale, ristrutturazione o riconversione.
  • non devono aver licenziato lo stesso lavoratore che vogliono assumere nei 6 mesi precedenti.

Il bonus genitori 2016 può essere chiesto per un massimo di 5 lavoratori iscritti nella banca dati.

Per info: LINK

Indietro

Cerca nel sito

CONTRIBUTI FVG ® 2019