Bando Archimede 2011

04.10.2011 21:48

La CCIAA di Pordenone eroga contributi per accrescere e stimolare la propensione delle micro, piccole e medie imprese alla brevettazione nazionale, europea e/o internazionale al fine di competere sui mercati nazionali ed esteri.

Beneficiarie  sono le imprese, loro cooperative e consorzi, che rientrino nella definizione di micro, piccola e media impresa:

- con sede e/o unità operativa nella provincia di Pordenone;
- iscritte al Registro Imprese della CCIAA di Pordenone e attive, alla data di pubblicazione del presente Bando;
- in regola con il pagamento del diritto camerale.

Sono agevolabili le iniziative che abbiano come obiettivo finale il deposito di domande di:

- Brevetti per invenzione industriale, modello di utilità e disegno e modello presso gli Uffici Brevetti e Marchi delle Camere di Commercio o l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma;
- brevetti europei presso l’Ufficio Europeo Brevetti di Monaco (Germania);
- brevetti internazionali PCT (Patent Cooperation Treaty) presso la sede di Ginevra dell’OMPI;
- design comunitario presso l’Ufficio per l’Armonizzazione del Mercato Interno (UAMI);
- design internazionale presso la sede di Ginevra dell’OMPI ai sensi dell’Accordo dell’Aja.

Sulla base di tali interventi, sono ritenute ammissibili le seguenti spese:

1. costi diretti (deposito, bolli, registrazione, ecc.) sostenuti nei confronti delle autorità Nazionali, Europee ed Internazionali;
2. spese per consulenze (al netto di IVA e di altre imposte) da parte di studi professionali o professionisti del settore, solo se inerenti alle procedure di deposito di domande di brevetto nazionale, europeo, internazionale, design nazionale, comunitario e internazionale;
3. costi (al netto di Iva e di altre imposte) sostenuti per ricerche di anteriorità riferite alla singola tipologia a cui la ricerca si riferisce.

Il contributo erogabile, in conto capitale, sarà pari al:

a) 70% delle spese riconosciute ammissibili nel caso di imprese che siano definite femminili o giovanili o innovative;
b) 50% delle spese riconosciute ammissibili negli altri casi.

In ogni caso, il contributo concesso alla singola impresa, non potrà superare la somma di € 8.000,00 per imprese con le caratteristiche di cui al punto a) e € 6.300,00 per le imprese di cui al punto b).

I soggetti interessati dovranno inviare la domanda entro e non oltre il 31 ottobre 2011,

 

INFO e modulistica: qui

—————

Indietro