Artigianato: contributi per investimenti in ricerca,sviluppo e innovazione

13.01.2014 19:30

Iniziative finanziabili 
Sono finanziabili le seguenti iniziative strettamente funzionali all'attività artigiana svolta: 
a) progetti di ricerca industriale; 
b) progetti di sviluppo sperimentale; 
c) progetti di innovazione concernenti l'acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione e di servizi di supporto all'innovazione.

 

Intensità dell’aiuto 
L’agevolazione consiste nell’attribuzione di un aiuto non rimborsabile nella misura massima del: 

a) 70% del costo ritenuto ammissibile del progetto di ricerca per le piccole imprese e 60% per le medie imprese 

b) 45% del costo ritenuto ammissibile del progetto di sviluppo per le piccole imprese e 35% per le medie imprese. 


Fermo restando il limite massimo d’intensità dell’aiuto, pari all’80%, l’intensità di aiuto può essere aumentata di 15 punti percentuali nei seguenti casi: 
- se il progetto comporta una collaborazione effettiva tra un’impresa ed un organismo di ricerca, a condizione che l’organismo suddetto sostenga almeno il 10% dei costi ammissibili del progetto ed abbia il diritto di pubblicare i risultati nella misura in cui derivino dall’attività di ricerca dallo stesso effettuata; 
- se il progetto comporta una collaborazione effettiva tra almeno due imprese artigiane indipendenti l’una dall’altra, che presentino domanda di contributo a valere sul regolamento con le modalità di cui all’art. 13, c. 6, e nessuna impresa sostiene da sola oltre il 70% dei costi ammissibili del progetto unitario realizzato in collaborazione 

c) per i progetti di innovazione, l’agevolazione consiste nell’attribuzione di un aiuto non rimborsabile nella misura massima del 75% dei costi ammissibili per un massimo di 200.000 euro per beneficiario su un periodo di tre anni 

d) per le spese connesse alla certificazione l’intensità massima di aiuto è fissata secondo i criteri e limiti di cui al regolamento regionale emanato con decreto del Presidente della Regione n. 123/2011 e successive modifiche ed integrazioni.

 

I termini per la presentazione delle domande decorrono dal 3 febbraio 2014 (ore 9.15) al 3 marzo 2014 (ore 16.30) da effettuarsi attraverso il canale telematico

Per informazioni, modulistica ed accreditamento: LINK

—————

Indietro